Archivio

Archive for the ‘Pole Dance in Italia e nel mondo’ Category

Storia della Pole Dance come arte di Empowerment e Seduzione

gennaio 13, 2013 Lascia un commento

Poche persone conoscono le vere radici della Pole Dance.  Siete pronti ad essere stupiti?

La prima versione: Pole Dance come arte di Empowerment

MallakhambSecondo questa versione, l’antenato della Pole Dance, Mallakhamb, nasce nel 12-mo secolo in India nella località Maharasta, dove i giovani futuri lottatori si preparavano al combattimento con gli esercizi eseguiti su una pertica di legno.  Infatti, il nome stesso di questo sport nobile deriva da due parole “Malla”- lottatore e “Khamb”- pertica.

Il palo di legno su cui si esercitavano gli atleti indiani aveva il diametro di 55 mm alla base e di 35 mm alla cima. Attraverso l’esecuzione delle varie figure ginniche, il lottatore doveva mostrate sul palo sia le doti atletiche (forza muscolare, equilibrio, flessibilità, resistenza), sia la capacità di sentire il ritmo e l’estrema percezione del proprio corpo.

Una curiosità: Mallakhamb era praticato soprattutto da persone non vedenti che riuscivano ad ottenere  risultati straordinari proprio grazie all’attitudine di ascoltare il proprio corpo senza le distrazioni del mondo esterno.

In questo video gli occhi di un attento lettore possono notare le similarità tra le figure di Mallakhamb e di Pole Dance:

 La seconda versione: Pole Dance come arte di Seduzione

art of seductionQuesta versione sostiene che la Pole Dance si sia sviluppata in America durante gli anni della depressione del 1920, durante spettacoli itineranti. Essendo perfezionata sempre più da persone che si esibivano con un palo, Pole Dance incominciò gradualmente ad evolversi passando da spettacolo itinerante ad appuntamento fisso nei bar intorno agli anni ‘50. Finalmente, Pole Dance come disciplina sportiva così come la conosciamo adesso è stata ufficializzata negli anni ‘80 in Canada e si è diffusa rapidamente in altri continenti, come America, Australia, Europa e Cina. La comunità di Pole Dance, molto spesso attingendo alle figure acrobatiche prese dal circo, ha sviluppato un vasto bagaglio di tricks che oggi fanno parte delle figure ufficiali di Pole Dance.

Come abbiamo visto, l’uso dei pali ha avuto molti significati all’interno delle società antiche e moderne. Per alcuni era uno strumento di resistenza, per altri – seduzione.  Ma quello che conta, secondo me, è che la Pole Dance è un’arte di self-improvement e così la dobbiamo riconoscere e ricordare!

Annunci

Trentinomese presenta: Appesi a un palo

novembre 8, 2012 Lascia un commento

“Appesi a un palo”: con questo interessante articolo la prestigiosa rivista Trentinomese di novembre 2012 presenta i miei corsi di Pole Dance a Trento. Buona lettura!

Corsi di Pole Dance: finalmente anche a Trento!

febbraio 15, 2012 Lascia un commento

Cosa dicono di Pole Dance nel mondo e in Italia

settembre 1, 2011 Lascia un commento

In questo post ho raccolto alcuni video che parlano dello sviluppo di Pole Dance e testimoniano la sua popolarità nel mondo e in Italia.

Vi consiglio vivamente questo interessantissimo video fatto da tv.repubblica.it:

http://tv.repubblica.it/mondo/new-york-in-strada-e-pole-dance-mania/54528?video

Questo articolo, invece, racconta i primi passi che ha fatto questa disciplina per affermarsi in Italia:

http://www3.lastampa.it/costume/sezioni/articolo/lstp/385596/

In questi video, invece, Pole Dance viene presentata da alcuni testimonial delle scuole di Milano:

Questo video, invece, è una puntata del programma televisivo americano “On The View”, dove, in modo leggero e divertente, Natasha Wang, la vincitrice di US Championship 2011 a New York, racconta la sua esperienza di Pole Dance…

Diverse vesti di Pole Dance

agosto 31, 2011 Lascia un commento

La particolarità di Pole Dance consiste nel fatto che essa può avere delle forme svariate e, a seconda delle preferenze e della creatività della ballerina, “importare” lo stile e le figure tecniche di qualsiasi altro tipo di ballo: tango, danza del ventre, balletto ecc.

Proprio per questo motivo sarebbe troppo limitante e sbagliato associare Pole Dance solo ad un ballo erotico, perché questa “veste” è solo una delle sue molteplici immagini, che la ballerina può voler esaltare di più o nascondere completamente a seconda dei suoi obiettivi. Alla fine, Pole Dance è solo un flessibile strumento nelle nostre mani, che permette di esprimere la voce della nostra anima, adattandosi al nostro stile  personale e ai nostri bisogni.

Ecco un esempio di Pole Dance applicato al Tango:

Questa, invece, è una versione di Pole Dance ballata in uno dei più famosi circhi del mondo Circue du Soleil:

Un esempio di Pole Dance maschile:

Un abbinamento inusuale e creativo: flauto traverso e pole!

 

Questa è, invece, una mia esibizione di street pole dance sulla spiaggia di Rimini:-)